Expo 2015. Alla triennale di Milano Apt e Cuochi lucani portano la Basilicata a “Cibo a Regola d’Arte”

Unione Cuochi Lucani alla Triennale di Milano

Unione Cuochi Lucani alla Triennale di Milano

MILANO – La presenza della Basilicata ad EXPO2015 si arricchisce di nuovi eventi e occasioni che puntano a promuovere in vari modi le peculiarità lucane ai tanti visitatori che in queste settimane hanno cominciato ad affollare Milano.

Accanto alla presenza istituzionale del padiglione in fiera, il programma dei cosiddetti “fuori Expo”, ovvero degli appuntamenti dentro la città a cura di Apt Basilicata, dopo l’inaugurazione dello spazio in libreria Mondadori, continua con la prima rassegna interamente dedicata al cibo, che avrà luogo fino al 24 maggio alla Triennale.

“Cibo a Regola d’Arte”, è una kermesse di sei giornate non stop sulla cultura a tavola con autori, artisti, giornalisti e grandi cuochi: Massimo Bottura, Antonino Cannavacciuolo, Caterina Ceraudo, Carlo Cracco, Davide Oldani, Niko Romito, impegnati in masterclass, conversazioni, show cooking, incontri, laboratori per bambini.

Giunta alla terza edizione, l’iniziativa è organizzata da Corriere della Sera e RCS con la Basilicata tra i principali partner e protagonisti, con tre eventi nei giorni centrali della rassegna.

Gli eventi lucani a Cibo a Regola d’Arte proseguono il percorso già iniziato a marzo scorso con il protocollo sottoscritto con l’Unione Regionale Cuochi Lucani e le prime iniziative svolte a Sheraton Malpensa e Riva del Garda.

In sostanza si tratta di due “showcooking” realizzati dagli chef lucani Vito Amato e Loredana Diasio, protagonisti il 20 e il 22 maggio, e di un appuntamento di speaking con il direttore generale dell’Apt, Gianpiero Perri, e con lo chef lucano Rocco Pozzulo, da pochi giorni divenuto presidente nazionale Federazione Italiana Cuochi e per questo presenza particolarmente autorevole per raccontare il food lucano.

[new_royalslider id=”198″]