Danni del Maltempo. Pittella agli alluvionati del metapontino: subito 5 milioni di euro

Pittella Fabbris terre joniche bernaldaBERNALDA – “Con cinque milioni di euro diamo un primo aiuto concreto, documentato e certificato agli alluvionati del Metapontino”. Lo ha detto – secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della giunta lucana – il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd), il quale ha incontrato nel pomeriggio di ieri nella sala consiliare del Comune di Bernalda il Comitato Terre Joniche.

Secondo il governatore lucano, “correre solo verso le emergenze non serve. Bisogna dare risposte immediate, ma all’interno di un progetto. Una risposta sono i cantieri forestali e le Vie blu. Poi abbiamo avuto l’idea del ripristino degli alvei attraverso le ‘cave assistite’ grazie alla collaborazione con gli imprenditori privati. Il patrimonio boschivo che questa terra ha può avere un ritorno economico attraverso la catena delle biomasse. Noi viviamo tutta intera la fase dell’emergenza che non é solo dissesto. Abbiamo l’idea di utilizzare le risorse in modo virtuoso. Accanto all’emergenza c’é la ricaduta sociale. Accanto a queste emergenze abbiamo un’asfissia della spesa corrente. Non possiamo dare risposte a tutti. Dobbiamo fare delle scelte. A noi non è chiesto di rinviare il problema, cosa fatta per molti anni. Proviamo a dare delle risposte anche se la ‘coperta’ non copre tutti gli angoli. L’importante – ha evidenziato Pittella – è avere un approccio molto veloce che dia priorità al tema. Devo interpretare il ruolo istituzionale. Mi sono chiesto come poter incrociare le vostre ansie e bisogni con la altrettanta e legittima disponibilità da parte mia a trovare soluzioni. Il tempo é tiranno, vanno fatte delle scelte”.

Riferendosi all’eventualità “di adottare strumenti per dare risposte ai privati che hanno subito danni dal dissesto idrogeologico”, il governatore lucano ha evidenziato che “ci sono tre soggetti in campo: i privati, lo Stato e la Regione. Siamo riusciti a stanziare 5 meuro nell’ultima finanziaria. Non sono pochi e non sono una concessione, ma un atto dovuto. Oggi veniamo a dare questa risposta certificata e documentata. La terza questione circa l’istituzione di un fondo di rotazione a sostegno delle famiglie vittime dell’usura, ha trovato da noi una terza risposta positiva. La quarta questione che è legata a quelle famiglie che nel Metapontino hanno subito danni a causa delle piogge. Io chiedo al direttore generale della Presidenza della Giunta, Vito Marsico – ha concluso Pittella – di individuare delle risposte”.

Il servizio di Michele Cifarelli