Società Energetica Lucana presenta il bilancio di sostenibilità sociale e ambientale

Società Energetica Lucana - SELPOTENZA – Un milione e mezzo di risparmio delle Convenzioni Sel rispetto alla centrale di committenza Consip. 11 impianti fotovoltaici realizzati con circa 900 mila euro di vantaggio economico. Una riduzione della Co2 del 30% e 35 piani d’azione per l’energia sostenibile redatti.

Questi sono i numeri dell’attività della Società Energetica Lucana relativamente al 2013, e che, secondo la tendenza registrata, saranno confermati anche per l’anno che sta per finire. I dati compongono il bilancio sociale della società in House della Regione, presentato stamane nel corso di un incontro pubblico.

“L’obiettivo – ha detto Ignazio Petrone, Presidente di Sel – è quello di comunicare in maniera semplice e diretta la mission aziendale, i progetti e le azioni concrete realizzate”. La Società – è stato illustrato – ha un contratto di servizio con la Regione Basilicata e La fase costituente e di start up si è conclusa nel corso del 2012. Sel svolge attività di gestione di consumi energetici, vale a dire energia elettrica e gas, attività industriale, consulenza e supporto,per le aziende sanitarie, enti, agenzie e società pubbliche, province e comuni, i cittadini e le imprese.

“Il risultato che ci proponiamo – ha concluso Petrone – è quello di ridurre i consumi, attraverso interventi mirati”.
“La società energetica lucana – ha detto il Presidente Pittella – è una Ferrari. Il suo lavoro virtuoso va recuperato in prospettiva futura e messa a lavoro. Nella finanziaria – ha concluso Pittella – si esplicheranno le linee di indirizzo che consentiranno di ampliare il segmento ambientale”