Matera. A che punto sono i lavori del Campus Universitario

Campus Matera (ex Ospedale Civile) L'ingresso da via Lanera

Campus Matera (ex Ospedale Civile) L’ingresso da via Lanera

MATERA – Lunedì scorso è stato effettuato un sopralluogo congiunto tra Università e Regione Basilicata presso l’area Campus di Matera, con lo scopo di verificare lo stato dei lavori.

In rappresentanza dell’Unibas, il neo-rettore Aurelia Sole e per la Regione il consigliere Roberto Cifarelli insieme ai tecnici dell’ente con rappresentanti dell’impresa appaltatrice.

I responsabili della direzione dei lavori, hanno dichiarato che sono state eseguite “le opere di demolizione, bonifica, consolidamenti delle fondazione e delle murature portanti, nonché le opere strutturali per la realizzazione dell’Aula Magna”.

La Sole ha commentato che “Il cantiere, complesso, procede dando risposte e soluzioni tecniche adeguate alle difficoltà correlate all’ambizioso progetto di ristrutturazione previsto, che restituirà alla città e al quartiere, un immobile storico e di pregio e ci consentirà di riunire le attuali tre sedi cittadine”.

Secondo il magnifico rettore “l’Università sta mettendo in campo tutte le azioni utili a completare al più presto tale realizzazione, mantenendo tutti gli impegni circa la costruzione del nuovo Campus, facendo fronte anche economicamente alle necessità legate ai tempi di erogazione dei finanziamenti relativi agli stati di avanzamento dei lavori”.

L’occasione è stata utile per poter discutere sul tema dell’intera area dell’ex ospedale destinata a polo universitario di Matera soprattutto dopo la designazione di Matera a capitale della Cultura per il 2019. Occorrerebbe stanziare almeno altri 15 Mln di euro per poter completare l’ambizioso progetto ed in particolare le opere necessarie a sbloccare il cantiere dello studentato, della realizzazione dei parcheggi e degli impianti sportivi, delle sistemazioni esterne, e dell’eventuale collegamento tra l’area del Campus e quella del Castello.

Roberto Cifarelli, che ha partecipato al sopralluogo delegato dall’assessore regionale alle infrastrutture ha dichiarato di aver informato sia Berlinguer che il presidente Pittella sull’esito della visita “affinché sia attivato con immediatezza un tavolo tra Università, Regione, Miur e Comune di Matera per verificare le possibilità di utilizzo dei fondi di cui alla programmazione comunitaria 2014/20 che, insieme alle altre fonti di finanziamento disponibili, possono consentire all’Università ed alla città di Matera di vedere finalmente realizzata una così importante infrastruttura culturale strategica ed attrattiva per una popolazione studentesca ben più ampia della sola Basilicata fondamentale per consolidare la presenza dell’Università sul territorio regionale”.