Confesercenti Potenza dichiara guerra al commercio abusivo

Confesercenti PotenzaPOTENZA – “Si stanno costruendo interessi corposi e complessi.” A dichiararlo in una vibrante conferenza stampa, il presidente della Confesercenti provinciale, Prospero Cassino, portavoce degli associati potentini, sull’orlo di una crisi di nervi per l’inaccettabile presenza di ambulanti abusivi in più aree urbane da Via Del Gallitello a Viale Del Basento, da sole a rappresentare un quinto del potenziale commerciale lucano.

Il livello di tolleranza è ormai inaccettabile: ad oggi la presenza dei lavoratori in nero è quantificabile in 50 unità con previsioni in aumento. I settori colpiti sono dei più disparati: prodotti ortofrutticoli, elettrodomestici e gioielli, in vendita con orari sempre più dilatati fino a sera.

Quadro derisorio per gli onesti operatori, rispettosi delle regole e vessati da imposte e burocrazia. Ad accompagnare lo stato di disagio, fotografie inequivocabili scattate sul territorio e dati assolutamente chiari. Oltre al danno economico, il problema è allargato alla provenienza incontrollata della merce ed alla sicurezza sul suolo pubblico occupato illegalmente, una questione regolamentata dal Comune e da una legge regionale su cui Confesercenti ha presentato proposte di modifica importanti.