La Commissione Ambiente della Camera in Val D’Agri

Eni Viggiano PetrolioVIGGIANO – Come recita una nota inviata dall’ufficio stampa di ENI “Nel corso della missione i deputati accompagnati da una delegazione del Ministero dello Sviluppo Economico (MSE) hanno visitato gli impianti del Centro Olio e il pozzo produttore Monte Alpi 5, per approfondire le modalità di trattamento degli idrocarburi estratti dai pozzi della concessione Val d’Agri. Inoltre, i membri della Commissione Ambiente hanno visionato una delle centraline di monitoraggio della qualità dell’aria adiacente al COVA e la sorgente di Tramutola, da cui fluiscono naturalmente acqua e petrolio”.

Sono questi gli obiettivi della visita di oggi in val D’Agri della Commissione Ambiente, territori e lavori pubblici della Camera dei Deputati.

Un’ispezione palmo a palmo della valle dell’oro nero che è iniziata stamane alle 11:00 prima presso il Centro Oli di Viggiano, poi verso il pozzo petrolifero Monte Alpi 5, per visitare infine gli affioramenti naturali nel territorio di Tramutola.

Una folta delegazione di parlamentari, guidata dal vicepresidente on. Tino Iannuzzi, e accompagnata dallo stesso capogruppo del Pdl in seno alla Commissione, l’on Cosimo Latronico, insieme alla quale c’erano anche i rappresentanti della Direzione generale risorse Minerarie del Ministero dello Sviluppo Economico.

E a partire dalle tre di questo pomeriggio sono iniziati gli incontri della Commissione con i rappresentanti delle Società petrolifere, dell’Amministrazione regionale, provinciale e dei comuni di Viggiano , Corleto Perticara e Pisticci. Le audizioni riguarderanno anche l’Acquedetto Lucano, l’Arpab, il Parco nazionale dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese e le associazioni ambientaliste.