Completati i lavori dell’eliporto turistico di Matera

Nuova infrastruttura per il trasporto turistico e la formazione sui droni

Si sono conclusi nei giorni scorsi i lavori per la realizzazione dell’eliporto turistico situato in via Alvino, nella zona industriale di La Martella a Matera. Il sindaco Domenico Bennardi ha annunciato il completamento dopo un sopralluogo di verifica con i tecnici comunali e la ditta esecutrice. La nuova infrastruttura, che si estende su 40 metri quadrati all’interno di un’area complessiva di 14.500 metri quadri, è idonea per tutti i tipi di elicotteri e dispone di un’elistazione di 206 metri quadri per l’accoglienza dei passeggeri, completa di servizi inclusi il Wi-Fi e un impianto fotovoltaico da 10 kW installato sul tetto.

Davanti all’elistazione è stato realizzato un parcheggio da 30 posti auto, capace di ospitare anche pullman di linea. Il progetto, finanziato con fondi Po-Fesr 2007-2013 per un totale di 226mila euro su un investimento complessivo di 800mila euro, include una struttura gemella a Maratea. L’iniziativa mira a collegare le due coste della regione, facilitando gli spostamenti dei turisti dal Tirreno allo Jonio e consentendo l’esplorazione dell’entroterra lucano.

Il sindaco Bennardi ha sottolineato l’importanza dell’infrastruttura non solo per il turismo, ma anche per la formazione professionale sui droni, con un progetto già in corso presso la Casa delle tecnologie emergenti di Matera (Ctemt). È previsto un ulteriore investimento di 450mila euro per dotare l’eliporto di un hangar per la manutenzione e di un distributore di carburante, in collaborazione con la Regione Basilicata. Inoltre, sarà avviato un sondaggio tra i consiglieri comunali e i cittadini per individuare una figura significativa di Matera a cui intitolare l’eliporto.

Il servizio di Antonella Losignore