Ad Andria nasce un bosco in memoria di Enza Angrisano, vittima di femminicidio

Il primo parco urbano di Andria sarà intitolato a Enza Angrisano, vittima di femminicidio per mano del marito

Il ricordo di Enza Angrisano, uccisa dal marito un settimana fa ad Andria, continuerà a vivere e a germogliare: porterà il suo nome il primo parco urbano della città. La decisione è stata presa dal forum Rispetta Ricorda Andria, promotore della realizzazione dell’area verde, e subito condivisa da tutta la comunità. Nelle scorse ore, in occasione della festa degli alberi, sono stati piantumati degli arbusti, su ognuno dei quali c’è il nome del cittadino che l’ha donato. Alla cerimonia erano presenti il figlio maggiore di Enza, di 12 anni, e sua zia. Il bosco è stato realizzato grazie anche alla collaborazione degli utenti del centro di salute mentale della Asl Bat che hanno seguito il progetto. “Ripeteremo l’iniziativa per il prossimo Natale – ha spiegato il presidente del forum, Giovanni Massaro- in modo da creare altri boschi urbani”. “L’amministrazione comunale è già concorde nella creazione di altre aree verdi come questa di via Cerruti e presto quindi avremo altre zone in cui dare vita a parchi urbani”.