Comune Bari approva tariffa mensa nidi, massimo 400 euro

La giunta del Comune di Bari ha approvato le tariffe della retta mensile relative al servizio offerto dagli asili nido comunali per l’anno educativo 2023-24. Il provvedimento, fa sapere l’amministrazione in una nota, stabilisce che il costo mensile per gli utenti sarà pari all’1% del reddito Isee, con un corrispettivo massimo di 400 euro. Il Comune ha inoltre confermato i criteri di esonero o riduzione dal pagamento. L’assessora comunale alle Politiche educative, Paola Romano, evidenzia che nonostante “l’importante aumento dei costi dell’energia e delle materie prime, come nel caso degli alimenti, che ha determinato inevitabilmente anche un incremento del costo del servizio per il Comune” non ci saranno costi aggiuntivi per i nuclei familiari che “secondo i dati della Banca d’Italia, presentati alcuni giorni fa, sappiamo essere in difficoltà per una serie di congiunture, compresa l’inflazione”. “Nei prossimi giorni – prosegue Romano – pubblicheremo il bando per l’iscrizione dei piccoli agli asili nido confermando, anche per il prossimo anno, le tariffe tra le più basse d’Italia, il tempo prolungato gratuito sino alle 18 e il servizio estivo in programma nel mese di luglio”.