Giornata del Mare: studenti dell’Istituto Tecnico “Archimede” di Taranto visitano Unità Navali del Corpo

Gli studenti scoprono le attività quotidiane del comparto Aeronavale pugliese e l’importanza della tutela dell’ambiente marino

In occasione della Giornata del Mare, gli studenti delle classi IV e V dell’Istituto Tecnico “Archimede” ad indirizzo Nautico di Taranto hanno effettuato una visita alle Unità Navali del Corpo presso gli ormeggi della locale Sezione Operativa Navale. La giornata, promossa dal Reparto Operativo Aeronavale di Bari, ha permesso ai giovani di apprezzare le moderne dotazioni tecnologiche con cui sono equipaggiate le unità navali.

Durante la visita, gli studenti sono stati informati sulle principali attività svolte quotidianamente dal comparto Aeronavale pugliese, con particolare attenzione al contrasto dei crimini ambientali marini attraverso il costante presidio del litorale costiero e delle acque marittime di competenza. Inoltre, i finanzieri del II Nucleo Sommozzatori di Taranto hanno illustrato le modalità operative della componente subacquea, fondamentale risorsa per l’esecuzione dei servizi di monitoraggio e contrasto agli illeciti in materia ambientale.

La Giornata del mare, istituita con il decreto legislativo 229/2017 e celebrata l’11 aprile di ogni anno, mira a promuovere il rispetto e la tutela dell’ambiente marino e lo sviluppo della cultura del mare, intesa come risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico, con particolare riferimento alle scuole e agli studenti.

Il mare, le coste e le attività collegate all’ambiente marino rivestono un ruolo fondamentale per la Puglia, che possiede un enorme patrimonio da proteggere e gestire in maniera efficace per evitare la distruzione della biodiversità dell’ecosistema marino. Gli incontri hanno l’obiettivo di promuovere e sviluppare nei giovani pugliesi la consapevolezza di essere “cittadini del mare”, sensibilizzandoli sulle tematiche del rispetto e della tutela della Legalità Economico-Finanziaria e dell’importanza delle regole di civile convivenza e dei beni di proprietà comune.