Il Museo della cultura contadina francoprovenzale di Celle di San Vito compie 5 anni

Una realtà consolidata con oltre 1800 giorni di attività e 2mila reperti conservati

Il Museo della cultura contadina francoprovenzale di Celle di San Vito, in Puglia, si accinge a festeggiare il suo quinto anniversario. Inaugurato nel luglio del 2018, la struttura museale raccoglie circa 2mila oggetti e attrezzi appartenenti alla cultura contadina francoprovenzale, dalla seconda metà dell’Ottocento ai primi anni ’50 del Novecento.

La collezione è stata messa a disposizione dalla famiglia Rubino, fondatrice del museo etnografico di Faeto e Celle San Vito. Il Museo è suddiviso in diverse sezioni, come “Casa contadina”, “Le botteghe e la memoria delle mani”, “Vita contadina”, e conserva attrezzi antichi e strumenti poco noti che raccontano la vita quotidiana della cultura contadina francoprovenzale.

Il Museo è ospitato all’interno del palazzo comunale Don Nicola Perrini, meglio conosciuto come il Castello di Celle si San Vito, un complesso fortilizio risalente all’inizio del XIII secolo e abitato in passato dai monaci benedettini. È possibile visitare la struttura su prenotazione, contattando il Comune di Celle di San Vito.

Il Museo è gestito da Virginia Carosielli e Mariangela Genovese, responsabile e vice-responsabile della struttura museale, entrambe nomine dalla sindaca Maria Giannini sulla base dei loro curriculum. Le due donne sono anche responsabili dei servizi educativi del Museo, sempre a titolo gratuito, e fanno parte del gruppo dello Sportello Linguistico francoprovenzale.

Il Museo aderisce alla Carta dei Beni Culturali della Regione Puglia e al Sistema Informatico Regionale per il Patrimonio Culturale (SIRPAC) ed è stato fondamentale nella valorizzazione della cultura francoprovenzale, grazie anche alle foto donate dall’archivio di Ausilia Pirozzoli, di Aldo Genovese e di alcuni abitanti di Celle di San Vito, che raccontano la vita e le tradizioni di un tempo.

In questi primi cinque anni di attività, il Museo della cultura contadina francoprovenzale ha accolto numerose scolaresche e visitatori che hanno avuto la possibilità di fare un’immersione nella cultura contadina francoprovenzale e scoprire la storia e le tradizioni di una comunità.

Con il Covid ormai alle spalle, il Museo si prepara a celebrare il suo quinto anniversario con un deciso rilancio delle attività, per continuare a valorizzare e diffondere la cultura contadina francoprovenzale.