Presentato a Matera all’Istituto Pentasuglia il libro “La meravigliosa matematica delle intelligenze artificiali”

Tutte le crisi possono essere risolte attraverso la matematica. Antonio Rita autore del libro “La meravigliosa matematica delle intelligenze artificiali” lo sostiene con grande convinzione. Ed invita i giovani ad avvicinarsi a questa materia perchè è il linguaggio delle macchine moderne che sempre più faranno parte della nostra esistenza. La platea, quella dei ragazzi dell’istituto Pentasuglia di Matera dove il lavoro è stato presentato. Nel testo il primo teorema di Galileo, il secondo teorema di Pitagora, l’ultimo Fermat, il magistrato francese, considerato il padre della matematica moderna, in quanto detentore di un segreto che risolse numerosi enigmi, ma soprattutto nel tra le pagine si scorge c’è l’intento di dar vita ad una Nuova Aritmetica con una vocazione interdisciplinare. Infatti si può definire un lavoro a più mani in quanto scritto insieme a Maria Cristina Rita, Sara Rita e Roberto Arcieri in possesso di competenze legali, umanistiche e gestionali.

Antonio Rita laureato in matematica e innamorato della materia sa bene che nell’immaginario comune c’è una idea di questa disciplina molto spesso aggettivata come ostile, complicata

Nel testo sono riportati anche alcuni racconti riguardanti fatti di personaggi storici o di esperienze personali degli autori che hanno lo scopo di mettere la matematica al centro della conoscenza umana perché insegna a fare e gestire bene tutte le attività che ognuno di noi è chiamato a svolgere.