Incontro in Prefettura a Potenza sul progetto “scuole sicure”

Le azioni integrate tra prevenire e contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, sono le finalità del progetto finanziato dal Ministero dell’Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza, “Scuole Sicure”. Se ne è discusso, a Potenza, durante una seduta del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato dal prefetto del capoluogo di regione lucano, Michele Campanaro.

Sul tavolo dell’organo di sicurezza l’esame dei progetti connessi all’iniziativa per l’anno scolastico 2022/2023, presentati dai Comuni di Lauria, Lavello, Melfi e Rionero in Vulture.

Al Comitato, oltre al Sindaco di Potenza, al Presidente della Provincia di Potenza ed ai vertici provinciali delle Forze di Polizia, sono stati invitati i Sindaci dei Comuni di Lavello, Lauria, Melfi e Rionero in Vulture.

Gli obiettivi del progetto mirano al potenziamento del sistema di controlli per il contrasto al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope, in particolare nelle scuole secondarie di secondo grado e nei dintorni delle stesse come ad esempio parchi e aree verdi limitrofe, da parte della Polizia Locale, in raccordo con le altre forze di polizia.

Inoltre si punterà a rafforzare e dare sistematicità agli interventi educativi e formativi rivolti ai ragazzi svolti nelle scuole da parte dei diversi Enti e Istituzioni del territorio, sperimentando nuovi modelli d’intervento e/o laboratori didattici.

Un percorso che prevede anche un confronto stabile e coordinato sulle strategie di prevenzione su questo fenomeno, coinvolgendo in maniera specifica anche insegnanti, personale non docente, genitori e operatori delle forze di polizia, sulle problematiche connesse al consumo delle sostanze stupefacenti e/o psicotrope nei giovani.