Taranto, tornano le escursioni turistiche serali di Kyma Mobilità

La città di Taranto vista dal mare diventa uno spettacolo affascinate, soprattutto all’imbrunire, quando le luci della città si riflettono sulle acque del mare che la circonda, rendendo il tutto ancora più suggestivo. Sono finalmente riprese le escursioni turistiche serali con le motonavi Clodia e Adria di Kyma mobilità, l’azienda di trasporto pubblico locale. “Una esperienza straordinaria – ha commentato Giorgia Gira, presidente di Kyma Mobilità – che permette, sia ai tarantini che ai tanti turisti, di ammirare da una prospettiva nuova, quella del mare, gli scorci più suggestivi e le grandi bellezze della nostra città nell’atmosfera dell’imbrunire, un’esperienza arricchita da una guida turistica che a bordo illustrerà ai passeggeri la storia e le tradizioni tarantine, affascinandoli con aneddoti e leggende”. In particolare, l’escursione inizia con un giro in Mar Piccolo, durante il quale sin da subito si possono ammirare da vicino i vortici dei “citri”, particolari sorgenti sottomarine di acqua dolce, per poi giungere nel secondo seno passando sotto il Ponte Punta Penna e poi costeggiando l’Arsenale e la Stazione Torpediniere. La motonave attraversa poi il Canale Navigabile e, dopo essere passata sotto il Ponte Girevole e di lato al Castello Aragonese, si porta in Mar Grande per far ammirare ai passeggeri la Città Vecchia fino al Ponte di Pietra, e poi il Lungomare del Borgo umbertino con i suoi maestosi palazzi, uno spettacolo mozzafiato che affascina il turista e inorgoglisce il tarantino. Sulla via del ritorno: dopo aver attraversato di nuovo il Canale Navigabile, la motonave di Kyma Mobilità costeggia la Città vecchia con i pescherecci ormeggiati su via Garibaldi, riportandosi all’ormeggio al Piazzale Democrate.