Vendita abusiva ricci di mare a Bari, sequestrati 1.100 pezzi

La Polizia locale ha scoperto sette casse in ammollo nelle acque del molo San Nicola sul lungomare

La Polizia locale di Bari ha sequestrato nella notte sette casse di ricci di mare (circa 1.100 pezzi di paracentrotus lividus) rinvenute a mollo nelle acque del molo San Nicola che, ritengono gli agenti, sarebbero state destinate alla vendita abusiva. “È inutile evidenziare – aggiunge il comandante della Polizia locale, il generale Michele Palumbo – come per l’acqua di mare dello scalo di alaggio vige il divieto di prelievo ed utilizzo”. I ricci sono stati restituiti al loro habitat naturale marino, sparsi nel mare antistante il lungomare barese.