Potenza, San Gerardo 2022: ecco il programma religioso

Non solo rito formale, mai interrotto con la preghiera durante la pandemia, piuttosto il recupero di un modello identitario che incarna colui che dona la vita. Questo è San Gerardo Laporta, esule verso la Terra Santa che ha preferito stanziarsi e accogliere la missione di educatore tra il popolo.

E’ il messaggio emerso nel giorno della presentazione del calendario religioso promosso dalla Diocesi Metropolita di Potenza per la festa patronale in onore del vescovo piacentino del 1.100, per otto anni a Potenza, dove fondò la prima scuola episcopale di Basilicata fino ad elevare il rango in civitas.

In corso la novena, domenica 29 maggio, l’arrivo serale della Storica Parata dei Turchi con l’incontro, sul sagrato della Cattedrale, del tempietto in corteo e dell’effige sacra di San Gerardo. Lunedì 30 maggio la Santa Messa delle 17 presieduta dall’Arcivescovo Monsignor Ligorio e concelebrata dai parroci di Potenza. Al termine il ritorno, dopo due anni, della processione per le vie del centro storico.