Potenza, bando TPL: Cinque offerte presentate

Sono cinque le manifestazioni d’interesse presentate da altrettante aziende, in risposta al bando comunale per l’affidamento del trasporto pubblico locale a Potenza.

Sul piatto la cifra di 14,7 milioni di euro, sulla quale l’amministrazione Guarente punta a riorganizzare il servizio su gomma e impianti meccanizzati con durata massima 24 mesi, lasso di tempo nel quale dovrebbe arrivare il bando sul tpl regionale.

Il sindaco non ha fatto trapelare dettagli o ufficializzato la rosa completa. Da quanto si è appreso, tra le proposte arrivate agli uffici vi sarebbe l’azienda uscente Trotta Bus, gestore dal 2016 con diverse proroghe, l’ultima in scadenza il 30 giugno prossimo, il Cotrab, gestore del trasporto pubblico locale in Basilicata, ed una azienda lombarda, quest’ultima molto interessata ad investire nel capoluogo lucano.

L’obiettivo è quello di un cambio di passo in termini di qualità rispetto alle corse su strada, da integrate al sistema di ascensori e scale mobili, le più lunghe d’Europa con lunghezza pari a 1 chilometro e 17 metri. Dall’altra parte, superare le beghe occupazionali degli ultimi tempi con ritardi nelle retribuzioni ai lavoratori e sul quale si è consumata una lotta delle categorie sindacali di settore, poi sfociata in molteplici tavoli presso il Palazzo di Città e Prefettura.