Atti vandalici sul Carnevale della Cittadella a Ferrandina, nel materano

“Purtroppo il Carnevale non porta solo gioia ai bimbi, serenità e buon umore agli adulti, registriamo e segnaliamo ormai il secondo atto vandalico, svolto nottetempo da ragazzi 13/15 anni il lunedì successivo l’evento di domenica 20 febbraio, segno di inciviltà evidente”.

A denunciarlo con un comunicato è il cofondatore del comitato “La Cittadella” di Ferrandina, Enzo Scasciamacchia

“Devastate maschere, pupazzi, festoni e soprattutto, strage di palloncini, oltre a calci e spintoni ad ingrassi di abitazioni a pianoterra, facendo sobbalzare dallo spavento anche donne anziane e famiglie intere con bimbi piccoli, una vera e propria spedizione punitiva da parte di gangs adolescenziali privi di ogni freno inibitorio e razionalità, l’immaturità dimostrata insieme ai danni ricevuti sono stati segnalati alle autorità di vigilanza e ordine pubblico (Carabinieri e Polizia Municipale), che ritrovando i resti di stracci lacerati e sminuzzati insieme a residui di addobbi carnevaleschi poco distanti dal rione organizzatore, assicuravano vigilanza e propensione a valutare qualsiasi segnalazione fornita dai residenti il rione in questione”.

“Disgusto e preoccupazione da parte anche del Sindaco e dell’Amministrazione tutta di fronte a tanta inciviltà dimostrata contro un evento di questa portata, e di tale riscontro e partecipazione, evidentemente il buon umore smuove anche reazioni di questo tipo, ci affidiamo al buon senso di genitori distratti e superficiali nell’educare i loro figli alle buone maniere ed al rispetto del lavoro di Cittadini che hanno voluto esporsi in prima persona per un Carnevale spensierato e sereno a favore dell’intera Comunità Ferrandinese”.