Bari, il Comune promuove corsi di inglese gratuiti per i commercianti e residenti di Bari Vecchia

Scommettere non solo sul turismo, ma anche sull’accoglienza. Il Comune di Bari promuove corsi di inglese gratuiti destinati ai commercianti e residenti di Bari vecchia, per permettere accogliere al meglio i turisti in città.
Attraverso le selezioni avviate da Porta Futuro, l’assessorato allo Sviluppo economico del Comune di Bari, in collaborazione con la scuola di lingue Escape Campus, ha avviato la programmazione di una serie di corsi di inglese di base destinati ai titolari di esercizi commerciali e residenti nella Città vecchia.

Il corso avrà due focus specifici: Hospitality for business e Cooking and handmade food, riservati ai titolari o ai lavoratori delle attività commerciali e artigiane di Bari vecchia e ai residenti di un quartiere che ormai da anni accoglie la maggior parte dei turisti che arrivano in città, con l’obiettivo di far acquisire ai partecipanti le nozioni base del settore in lingua inglese a fini commerciali e turistici.

La formazione sarà articolata in dieci lezioni della durata di un’ora ciascuna, a cadenza settimanale, a partire dal prossimo 7 marzo. I partecipanti potranno scegliere il giorno settimanale di frequenza dal lunedì al giovedì, fino ad esaurimento dei posti disponibili, per un totale di 100 iscritti, suddivisi tra 50 residenti e 50 operatori commerciali.
L’iniziativa, progettata insieme al job center del Comune di Bari, mira a supportare il territorio e gli operatori del settore hospitality, offrendo ai lavoratori l’opportunità di migliorare la conoscenza della lingua inglese incrementando così le proprie competenze nel settore turistico. Il corso proposto, suddiviso in due moduli differenti, ha la finalità di fornire nozioni base essenziali ad acquisire il lessico e le funzioni linguistiche necessarie ad interagire in maniera efficace con cittadini, ospiti e turisti provenienti dall’estero. L’obiettivo è quello di imparare a presentare se stessi e i propri prodotti/servizi, consigliare luoghi ed esperienze sul territorio per offrire un’occasione di acquisto e, in generale, di relazione con la città, che sia gratificante per il cliente e il commerciante allo stesso tempo.

Ci si può iscrivere al corso fino al prossimo 3 marzo registrandosi sul portale cittadino di Porta Futuro per proporre la propria candidatura.