Taranto, raccolta differenziata: calano le percentuali dei rifiuti differenziati

Parte la campagna di comunicazione dal rione Tamburi. Il Comune: “Previste sanzioni per chi non conferisce correttamente i rifiuti”

Nonostante i risultati raggiunti nei mesi di aprile 2020 e novembre 2021 (rispettivamente con percentuali del 67,10% e 27,40%), nel quartiere Tamburi di Taranto bisogna diffondere ancora la cultura della raccolta differenziata. Nonostante un’ottima partenza, si è registrato un notevole calo delle percentuali di rifiuti differenziati. Numeri che hanno spinto Kyma Ambiente e Comune di Taranto a intervenire in maniera decisa, con l’obiettivo di tornare a registrare i positivi numeri di avvio, frutto dell’impegno dei cittadini.

Si parte dal Rione Tamburi, ma l’informativa verrà poi estesa a tutte le zone cittadine. Nella comunicazione si illustrano i dati fin qui raccolti e si avvisa che dal prossimo mese di febbraio partirà una massiccia serie di controlli sulla modalità di conferimento dei rifiuti delle utenze domestiche.

L’azienda, in stretta sinergia con la Polizia Locale di Taranto, effettuerà sopralluoghi capillari per individuare e sanzionare (con multe fino a 500 euro) chi non rispetta le regole.