Barletta, grande successo per il Mennea Day: due campioni internazionali premiati al Galà del Salto

Una festa intensa e carica di emozioni per l’atletica, finalmente tornata sul tetto del mondo grazie agli ultimi trionfi delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020. Si è chiusa nella città che ha dato i natali a Pietro Mennea, eroe positivo nella vita e nello sport, la due giorni “Mennea day-Città di Barletta”. La manifestazione è stata organizzata dal Gruppo Sportivo Avis Barletta, con il campione Eusebio Haliti, ostacolista e velocista con nove titoli nazionali all’attivo. Due astisti internazionali provenienti dalla Repubblica Ceca e dalla Svizzera si sono aggiudicati la gara del “Galà internazionale del Salto con l’asta al castello– Jumping in the square 2021”, voluto dall’organizzazione per celebrare il mito Pietro Mennea nel giorno a Città del Messico nel 1979, record del mondo per quasi 17 anni e ancora oggi, a distanza di ben 42 anni, imbattuto primato europeo ed italiano. Il Galà era la vera novità di questo 12 settembre per ricordare l’irraggiungibile campione non solo attraverso la corsa ma anche con il salto dell’asta nell’edizione numero 6 di ‘Jumping in the square’, per la prima volta a Barletta, dopo le prime cinque svoltesi a Trani, l’ultima delle quali in piazza duomo all’ombra della imponente cattedrale romanica sul mare.

“Barletta non poteva mancare nella celebrazione del suo figlio migliore, anche in un periodo complicato come questo a causa delle restrizioni che la pandemia impone – ha sottolineato l’organizzazione e campione Eusebio Haliti – Abbiamo grandi idee per l’anno prossimo, vorremmo fare più gare internazionali all’interno della manifestazione Mennea day, che è una straordinaria occasione di promozione per far diventare Barletta capitale dell’atletica, assecondando il grande entusiasmo che c’è per la disciplina, forse lo stesso che riuscì a suscitare quel ragazzo del sud che entrò nella leggenda e consegnò alla storia il nome della città che gli diede i natali”.