Matera, da luglio al via nuovi orari Ztl e potenziamento del trasporto pubblico

In una nota dell’Assessore ai Trasporti e Mobilità del Comune di Matera, Raffaele Tantone, si rendono noti i provvedimenti assunti su Ztl e potenziamento trasporto pubblico, preso atto delle “riaperture” delle attività commerciali e di ristorazione nonché dell’auspicato aumento del flusso turistico.

Pertanto l’orario di esercizio della Zona a Traffico Limitato Rione Sassi viene esteso dalle ore 10 alle ore 24, parallelamente il servizio pubblico della navetta Linea Sassi viene esteso con frequenza di 30 minuti fino alle ore 23.45 con ultima partenza da San Pietro Caveoso.

Sempre con riferimento alla navetta Sassi nei giorni Festivi e Prefestivi vi sarà una ulteriore corsa in più all’ora con partenza da Piazza San Pietro Caveoso ed arrivo a Murgia Timone, inoltre dal 5 luglio verrà istituita un’ ulteriore nuova linea circolare che servirà la zona del Piano e favorirà il decongestionamento “ da Movida” di Via Ridola e Via Casalnuovo, effettuerà corse con frequenza di 15 minuti sull’itinerario: parcheggio di Lanera, parcheggio di Via Vena, Via lucana e Via Levi, ed il venerdì ed il sabato effettuerà corse fino alle ore 24.

Inoltre sempre a partire da luglio verranno istituite 3 nuove aree Ztl, quelle di Casalnuovo, Via Ridola e Via Stigliani, nell’ottica della gradualità nell’applicazione dei provvedimenti di limitazione del traffico, gli orari di vigenza della nuova Ztl saranno dalle 20.30 alle 24.00, onde abbassare la pressione prodotta in termini di traffico e di parcheggi nelle aree citate specie negli orari notturni.
Come comunicato in precedenza i residenti e gli esercenti attività commerciali potranno richiedere il pass di accesso telematicamente tramite la sezione Ztl del sito Web del comune di Matera.

Da ultimo – conclude la nota – nei prossimi giorni dovremmo dare il via al Taxi sociale con l’istituzione del numero unico per i Taxi, inoltre è in via di formalizzazione una convenzione con tassisti ed NCC per tariffe calmierate da e per i Sassi, in particolare nelle ore notturne , in modo da favorire l’utilizzo dei mezzi condivisi oltre che del trasporto pubblico, con l’obiettivo di migliorare e rendere più sostenibile la mobilità e le abitudini dei residenti, degli esercenti e dei loro clienti, nonché dei lavoratori delle attività site nei Sassi.