Covid: contagi tra studenti nel Barese, sindaco chiude scuole

Sindaco Adelfia: “Preoccupa diffusione nuova variante inglese”

In quella che Lopalco ha già annunciato come la terza ondata, preoccupano le varianti, quella inglese in modo particolare, considerata l’incidenza tra i giovanissimi.

Se da una parte il calo di contagio nelle fasce più alte viene già associata alla campagna vaccinale in corso, dall’altro il virus si sta diffondendo soprattutto tra i più giovani.

In didattica a distanza la mattina, ma nelle piazze e tra le strade di sera.
Ecco quindi che arrivano le singole ordinanze da parte dei primi cittadini per contrastare l’avanzata del virsus nelle città.

A Conversano Giuseppe Lovascio, attaccato duramente dai ragazzi, allarmato dalla situazione registrata in città e alla prese con il focolaio scoppiato nel plesso San Francesco d’Assisi della frazione di Trigiannello,
ha predisposto la chiusura di tutte le scuole. Nell’ordinanza oltre alla sospensione di tutte le attività didattiche in presenza, ha disposto misure restrittive sulla circolazione delle persone e sulla chiusura di piazze, giardini e attività commerciali, anticipando addirittura alle 16 il coprifuoco per gli under 16, proprio per la veloce diffusione del virus tra i più piccoli.

A pochi giorni, a firmare un’ordinanza su restrizioni più stringenti in città, è il sindaco di Adelfia Giuseppe Cosola. Il primo cittadino ha predisposto la chiusura delle scuole fino a 5 marzo, dopo l’accertata positività al Covid di alcuni studenti.

Nell’ordinanza di sospensione delle attività didattiche in presenza, il sindaco parla di “molteplici casi di positività accertati e da accertare” ed evidenzia che “dai dati anagrafici emerge che il contagio sta progressivamente investendo la fascia più giovane della popolazione, in particolare quella in età scolare”.