Sexting e revenge porn, firmato a Bari accordo tra assessorato al Welfare e Gens Nova per sportello di ascolto

Bottalico: “E’ un modo per stare accanto alle vittime”

Rappresentano i lati oscuri del web. Si chiama sexting ed è un neologismo utilizzato per indicare l’invio di messaggi, testi o immagini sessualmente espliciti, principalmente tramite il telefono cellulare. Accanto a questo c’è anche il revenge porn che consiste nella condivisione pubblica di immagini o video intimi tramite internet. Fenomeni sempre più diffusi soprattutto tra i giovani. Per questo motivo l’assessorato al Welfare del Comune di Bari ha firmato un accordo con l’associazione Gens Nova, da sempre impegnata nel far crescere la consapevolezza nei giovani dei pericoli del web. L’accordo è volto alla creazione di uno sportello di ascolto per le vittime e per gli autori di reati legati alla diffusione di immagini a sfondo sessuale non autorizzate.