Vigilia Natale in sicurezza. Potenza, tamponi drive-in effettuati all’Asp

Primo giorno di zona rossa con screening presso il Poliambulatorio dell’Azienda Sanitaria Locale di Potenza: 120 tamponi riservati a categorie a rischio da contagio Covid. Intanto, il 27 dicembre all’ospedale San Carlo il primo vaccinato lucano.

Una vigilia di Natale impegnativa presso il Poliambulatorio Madre Teresa di Calcutta di Potenza, dove sono proseguiti solo per la giornata del 24 dicembre i tamponi in modalità drive-in a determinate categorie indicate dall’Azienda Sanitaria Locale. Effettuati nelle scorse settimane presso il point della Marina Militare nei pressi dell’Azienda Ospedaliera San Carlo, la turnazione festiva ha visto l’effettuazione di 120 tamponi dedicati a informatori scientifici, una scolaresca di Pignola ed altre persone considerate a rischio contagio da Covid-19 provenienti dal territorio limitrofo. Regolari le operazioni a cura del personale sanitario. Notevole la coda di auto su Via Del Gallitello, dove si è reso necessario il coordinamento della Protezione Civile comunale.

Generalmente, l’inizio della zona rossa nel capoluogo lucano è trascorso tra ultimi acquisti nei supermercati e piccoli spostamenti per reali necessità muniti di autocertificazione. Presenti le forze dell’ordine, tra terminal bus e stazione ferroviaria, luoghi d’interesse e per verificare il rispetto delle restrizioni.
Non sono stati registrati gli assembramenti delle ore precedenti.

Sempre a Potenza, domenica 27 dicembre alle ore 11, la struttura prelievi del San Carlo vedrà la somministrazione delle prime dosi anti-Covid Pfizer-BioNTech in arrivo da Roma. Sarà un infermiere del Pronto Soccorso ad essere il primo vaccinato di Basilicata. Nell’occasione prevista anche la presenza dei vertici del presidio ospedaliero più importante della regione e del governatore Vito Bardi. La prima fase del piano vero e proprio partirà il giorno successivo per un totale di 105 dosi a disposizione di medici e infermieri volontari.