Bari, San Nicola: Padre Distante nell’omelia affida la città alla protezione del vescovo di Myra

Il priore della Basilica: “Il Santo ci aiuti nelle difficoltà causate dalla pandemia”

Un San Nicola diverso, difficile come questo periodo di pandemia. Nella sua omelia nella messa del mattino, trasmessa in diretta da TRM Network, il priore della Basilica ha chiesto l’aiuto del vescovo di Myra. 

Un’immagine surreale, come nello scorso maggio. Una Basilica vuota, ripresa dalle telecamere, con solo il sindaco Antonio Decaro tra i banchi. E’ il San Nicola del sacrificio, un 6 dicembre che resterà nella storia della città, quello che inizia alle 5 del mattino con la messa officiata dal priore della Basilica padre Giovanni Distante. Che non può fare altro che affidare la città al Santo.