“Una statua per San Nicola”: presto a Bari l’opera monumentale in onore del patrono

Il comitato tecnico-scientifico ha individuato cinque siti per l’installazione della statua

Un’opera monumentale in onore di San Nicola, patrono di Bari. Un comitato tecnico scientifico, nominato dall’Associazione “Una statua per San Nicola” ha individuato cinque siti per l’installazione dell’opera, che sarà non solo un omaggio al vescovo di Myra, ma anche un’attrazione per turisti e fedeli. A seguito della presentazione del progetto, l’Agenzia del demanio di Puglia e Basilicata, diretta da Vincenzo Capobianco, ha individuato come possibili luoghi per l’istallazione la rotonda davanti alla Fiera del Levante, Largo Giannella, la Colmata di Marisabella. E ancora il giardino De Andrè (al molo Sant’Antonio) e i giardini Baden Powell, di fronte al Palazzo dell’Agricoltura. Il comitato, composto da 15 professionisti, oltgre che della scelta della superficie su cui edificare l’opera, si occuperà di tutte le valutazioni tecnico-ambientali, giuridiche e istituzionali, nonché economiche relative ai bandi di gara. I lavori saranno coordinati da Enzo Varricchio, ideatore del progetto e socio fondatore dell’associazione “Una statua per San Nicola”. Il comitato si divide in quattro macro aree a seconda delle materie specifiche: c’è una commissione tencica , composta da ingegneri e docenti del Politecnico di Bari; una commissione giuridico-istituzionale, una commissione economica e una per i bandi. I primi passi per la realizzazione della statua saranno la valutazione dell’impatto ambientale, la sostenibilità economica e la redazione di un buisness plan. Saranno analizzate a fondo anche le questioni merceologiche e quelle artistiche.