Bari, si celebra il 77esimo anniversario dalla difesa del porto dai nazisti

Depositata una corona d’alloro dal vicesindaco Eugenio Di Sciascio

A Bari celebrato il 77esimo anniversario della difesa del porto di Bari dall’avanzata delle truppe naziste. Il vicesindaco Di Sciascio deposita una corona d’alloro per commemorare l’evento

Sono trascorsi 77 anni, ma Bari non dimentica. Non vuole dimenticare la difesa dall’avanzata delle truppe naziste che si consumarono anche nel porto del capoluogo pugliese, dove in ricordo dell’evento, ogni anno viene depositata una corona d’alloro. La commemorazione si è svolta quest’anno alla presenza del prefetto Antonia Bellomo e del vicesindaco Eugenio Di Sciascio, oltre che ai rappresentanti di forze armate e delle associazioni del territorio. Tra queste, hanno partecipato i rappresentanti dell’ANPI – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, dell’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea, della CGIL Camera del Lavoro di Bari e dell’ARCI Bari, nonché associazioni studentesche. Quel 9 settembre del 1943 la città di Bari contribuì in maniera determinante alla lotta di Liberazione nazionale, così come ricorda lo stesso vicesindaco.

Un gruppo di civili – composto da donne, uomini, persino ragazzi – si affiancarono spontaneamente alle truppe del generale Nicola Bellomo per difendere con grande coraggio la città vecchia e il porto da un attacco dell’esercito nazista, proteggendo con successo un presidio strategico per gli esiti della seconda Guerra mondiale.