Matera, il 6 agosto inizia la raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti solidi urbani

 

 

Il 6 agosto comincia dai borghi e dalla zona industriale di Matera la raccolta differenziata porta a porta.  Il sindaco De Ruggieri ha firmato l’ordinanza in cui dispone l’organizzazione i tempi e i modi della nuova modalità di conferimento dei rifiuti. Prossimi step, con la città suddivisa in zone e la progressiva rimozione dei cassonetti stradali saranno il 20 agosto ( Zona A), il 27 agosto ( Zona B) e il 3 settembre ( Zona C).

L’amministrazione comunale terrà una serie di incontri con le associazioni produttive, gli amministratori di condominio e i cittadini e contestualmente partirà una campagna di comunicazione sui media locali. Sul sito del Comune di Matera è stata predisposta una sezione dedicata con le regole basilari e un link al sito del gestore.

I contenitori sono dotati di microchip per rendere possibile l’identificazione di eventuali trasgressori. Uno strumento che sarà anche fondamentale nel passaggio successivo che riguarda la tariffazione puntuale del costo della Tari in base alla produzione effettiva di rifiuti.

Da parte dell’Amministrazione la piena disponibilità a risolvere richieste e problematiche specifiche sollevate dagli utenti.

La raccolta differenziata porta a porta non è un onere per i cittadini, ma è caratterizzata da due valori – ha detto De Ruggieri: “uno legato al rispetto della comunità e uno culturale”. Il sindaco ha annunciato che porterà in Consiglio comunale la possibilità di utilizzare parte dell’avanzo dell’Amministrazione per abbattere il costo della Tari.