Bari, mobilità sostenibile: presentato il servizio di “Monopattini sharing”

Sono i primi 250 monopattini distribuiti sul territorio comunale. Il sindaco Decaro: “Un passo importante per una città più green”

 

La città di Bari sempre più ecofriendly. Eccoli i primi monopattini del nuovo servizio di sharing per la mobilità urbana. Sono i primi 250, messi a disposizione dalla prima delle quattro aziende che hanno deciso di investire sul capoluogo pugliese per rendere gli spostamenti in città più sostenibili dal punto di vista ambientale. Un ulteriore passo in avanti in ottica green, secondo il sindaco di Bari, Antonio Decaro.

 

I ladri di monopattini avranno vita difficile, perché ogni mezzo è dotato di gps che li rende localizzabili in qualsiasi momento. E il pagamento del servizio, 15 centesimi al minuto, non si interrompe finché l’utente non scatta una foto al monopattino appena utilizzato, che testimoni di averlo parcheggiato in maniera corretta. Il tutto tramite un’app apposita. Il casco è obbligatorio per i minorenni, ma comunque al di sotto dei 14 anni non si può usufruire del servizio. Sostenibilità al primo piano dunque, ma anche sicurezza.

 

A partire con il servizio sarà l’azienda Helbiz: presto su tutto il territorio comunale saranno distribuiti altri 250 monopattini, per un totale di 500 mezzi.