Potenza, ancora “movida selvaggia”. M5S attacca su parcheggio scale mobili 

Nuove segnalazioni sugli effetti della movida selvaggia notturna nel centro storico di Potenza. Dal M5S comunale, la polemica sull’effettivo orario di chiusura del parcheggio gratuito nei pressi del ponte attrezzato Santa Lucia

 

Scene da ordinaria movida selvaggia notturna del weekend a Potenza. Sui social impazzano foto come queste, dove l’accumulo di bicchieri e altri lasciti di gruppi di ragazzi, fa mestamente la propria comparsa l’indomani mattina in centro storico con evidente ribrezzo di residenti e negozianti.

 

Più volte l’amministrazione del capoluogo, attraverso il sindaco Mario Guarente, ha rimarcato l’azione di presidio delle forze dell’ordine e le ordinanze per un consapevole divertimento. Eppure, sono ormai tante le segnalazioni di degrado, anche dalle opposizioni in consiglio comunale.

 

Intanto, sempre in tema di servizi collegati alla movida, monta la polemica sul fronte Movimento 5 Stelle. Il Portavoce, Marco Falconeri, ha parlato dell’inutilizzo per la chiusura prima di mezzanotte del parcheggio gratuito nei pressi delle scale mobili Santa Lucia, realizzato per scoraggiare l’utilizzo di automobili verso il cuore della città. Questo, nonostante lo scorso 18 giugno siano arrivate rassicurazioni da Guarente circa l’orario di chiusura continuato fino alle 2 di notte. “Un peccato – ha detto – per una città capoluogo che almeno di sabato potrebbe fornire un servizio pubblico che darebbe la possibilità di un parcheggio ordinato, un minimo incasso della bigliettazione che costerebbe solo 50 centesimi pro capite per una comoda andata e ritorno. Occorre con dispiacere rilevare che si tratta di un servizio totalmente disertato da una cittadinanza abituata a parcheggiare ovunque e senza una educazione all’utilizzo del servizio pubblico”.