Bari, #Scacchibattecovid: il liceo dona 4.500 euro per la ricerca e la lotta al Covid-19

La consegna degli assegni virtuali, in una cerimonia nella biblioteca scolastica. Nicola Calabrese, Segretario Provinciale della FIMMG Bari: “Gesto di solidarietà e di coesione sociale. Che sia d’esempio per tutti”

 

La scuola contro il Covid-19. Sono 4mila 500 euro i fondi raccolti da studenti, attuali e non, docenti, famiglie e personale del Liceo Scacchi di Bari, da devolvere a sostegno della lotta al Covid-19, ma anche per la ricerca scientifica, nell’ambito di una malattia ancora perlopiù sconosciuta.

 

L’iniziativa, dal nome #scacchibattecovid, si è conclusa con la consegna degli assegni virtuali frutto della raccolta, nel corso di una cerimonia all’interno della biblioteca scolastica. Dei 4.500 euro, mille sono andati alla facoltà di Medicina di Bari, per la ricerca nel campo della lotta al coronavirus. I restanti 3.500 euro sono stati devoluti alla Federazione italiana medici di medicina generale di Bari, per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale per gli operatori sanitari.

 

Alla cerimonia sono intervenuti il prof. Giovanni Magistrale, dirigente scolastico dello Scacchi, il dott. Angelo Tarullo, presidente del consiglio d’istituto, il professor Loreto Gesualdo, preside della Facoltà di Medicina dell’Università di Bari. Con loro anche il dott. Pietro Scalera, per l’Ordine Provinciale dei Medici di Bari, il prof. Marco Bronzini, delegato del sindaco Antonio Decaro e il dott. Nicola Calabrese, Segretario Provinciale della FIMMG Bari. “Si tratta di un gesto di solidarietà e di una dimostrazione di coesione sociale, d’esempio per tutti”, ha dichiarato proprio Calabrese, che ha voluto ringraziare a nome di tutti i medici il preside Magistrale e tutto il corpo studentesco.