Matera diventa “immersiva”, la diocesi spalanca le porte di 36 opere 

 

Non solo un tour virtuale all’interno di opere di altissimo valore storico e artistico, alcune delle quali altrimenti non fruibili, ma anche la catalogazione e dunque la raccolta di documenti utili agli studiosi, fatta di elementi talvolta inediti.

36 i siti aperti con “Diocesi di Matera immersiva”, progetto dalle molteplici opportunità, avviato nel 2009. “In un tempo in cui tutto è chiuso – afferma il vescovo di Matera, mons. Antonio Giuseppe Caiazzo – la Chiesta offre un segno tangibile di apertura agli altri e di condivisione di bellezza”.

Le opere selezionate per il progetto sono fruibili sul sito dell’arcidiocesi.