Covid-19. Potenza, dilazionati tributi comunali

Il Consiglio comunale di Potenza ha approvato all’unanimità la ratifica del provvedimento, a firma della Giunta del 30 marzo scorso, che dilaziona il pagamento di diversi tributi: Icp, Taric e Tosap.

Dopo il via libera in commissione, parere favorevole è arrivato al termine di un forte dibattito dai consiglieri di maggioranza e opposizione.

Tra i provvedimenti più importanti: stabilito il differimento del pagamento dell’Imposta Comunale sulla Pubblicità, per l’anno 2020, stabilendo il termine di scadenza della prima al 30 giugno prossimo e altre rate dilazionate, differito anche il pagamento 2020 del Canone per l’occupazione di Spazi e Aree pubbliche (Cosap), pagamento del conguaglio della Taric 2019 entro il 31 maggio senza alcun aggravio di sanzioni e interessi, differita la scadenza del pagamento dei canoni di locazione o di concessione relativi agli immobili adibiti ad uso abitativo e ad uso non abitativo di proprietà comunale al 31 maggio, senza aggravio di sanzioni ed interessi. Inoltre, sospeso il pagamento delle rette per il servizio asilo nido, per tutto il periodo di chiusura ed il pagamento nelle aree di sosta soggette a tariffa, fino al termine dell’emergenza Covid-19.
Intanto, sul corretto conferimento dei rifiuti, la Polizia Locale ha effettuato 300 controlli e 23 sanzioni a carico di cittadini.