Fase 2: poche le udienze che si potranno celebrare nel Tribunale di Taranto prima della fine dell’estate

Il Tribunale di Taranto limita le proprie attività per osservare le misure anticontagio. Ad eccezione delle udienze urgenti o in fase di conclusione, tutto riviato alla fine dell’estate

Saranno poche le udienze che si potranno celebrare nel Tribunale di Taranto prima della fine dell’estate. Con un decreto della Presidenza vengono adottate misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica e così la fase 2 del Tribunale sarà segnata dal rinvio in massa di numerose udienze.

La ratio è che proseguano solo quelle urgenti o in fase di conclusione. Così, per il settore civile/lavoro si potrà procedere solo con i provvedimenti il cui rinvio potrebbe produrre gravi pregiudizi per le parti, oppure per le separazioni consensuali giudiziali o di divorzio contenzioso.

Per il settore fallimentare si potranno svolgere solo le udienze che evitino la stasi dei procedimenti e la circolazione delle risorse finanziarie.

Quanto ai procedimenti penali e potranno essere celebrati solo se i termini scadono nei sei mesi succesivi all’11 maggio.
Tutte le udienze si svolgeranno a porte chiuse e al Tribunale si potrà accedere solo muniti di DPI, previo appuntamento telefonico con gli uffici della cancelleria o dovendo prendere parte ad una delle udienze consentite.

Felice Russo

https://youtu.be/aUin83hVks8