A Corato consegnata la prima pensione a domicilio a un novantenne del luogo

Intesa tra Arma dei Carabinieri e Poste Italiane per consegnare a domicilio la pensione: un novantenne di Corato il primo beneficiario del servizio. 

Pensione a domicilio grazie a un accordo tra l’Arma dei Carabinieri e Poste Italiane. L’intesa prevede la consegna a domicilio delle pensioni di tutti coloro che in queste giornate di difficoltà non possono uscire. Da Corato arriva la prima storia di un novantenne del luogo che ha usufruito del servizio. L’intesa permette di agevolare le persone oltre i 75 anni, affinché venga portata loro la pensione direttamente a casa da militari dell’Arma durante tutto il periodo dell’emergenza Covid-19. L’anziano ha quindi chiamato telefonicamente la Stazione Carabinieri di Corato per sincerarsi della veridicità della notizia. I militari hanno spiegato la procedura, tanto snella quanto sicura, e l’uomo ha subito richiesto di poter aderire. Quindi un militare dell’Arma ha così ritirato dall’ufficio postale coratino la pensione dall’anziano e gliel’ha consegnata direttamente a domicilio. Il servizio è completamente gratuito e fanno presente che tale prestazione non potrà essere resa a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione delle pensione, abbiano un libretto o un conto postale o che vivano con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione, pertanto è una procedura finalizzata ad evitare gli spostamenti fisici delle persone sole ed a maggior rischio di contagio da Covid-19, oltre a prevenire la commissione di eventuali reati in loro danno quali truffe, rapine o scippi.