Coronavirus: sindaco del barese, spesa in ordine alfabetico

Acquaviva delle Fonti, il sindaco Carlucci: “Spesa in ordine alfabetico rispetto al cognome del capofamiglia”

La firma dell’ordinanza è arrivata qualche ora fa: il primo cittadino di Acquaviva delle Fonti, Davide Carlucci, ha stabilito che fino al 13 aprile sarà possibile effettuare l’accesso presso tutti gli esercizi commerciali (ad eccezione di farmacie e parafarmacie) esclusivamente seguendo l’ordine alfabetico del cognome della capofamiglia. Un ordinanza emessa alla luce delle situazioni registrate nello scorso fine settimana quando, in tutta italiana, si sono registrate situazioni di assembramenti in prossimità degli esercizi commerciali. Davide Carlucci ha così firmato l’ordinanza per limitare ulteriormente le uscite delle persone dalle proprie abitazioni nell’ambito dell’emergenza Coronavirus. Per l’intera settimana, fino al giorno di Pasquetta, lunedì e giovedì potranno fare la spesa i cittadini dalla A alla F, martedì e venerdì dalla G alla O, mercoledì e sabato dalla P alla Z. Non è consentito utilizzare più di una lettera all’interno dello stesso nucleo familiare anche se è possibile chiedere deroga per casi eccezionali legati a turni di lavoro o altre situazioni di estrema necessità previa comunicazione al Comune. Il provvedimento dispone, inoltre, che i titolari degli esercizi commerciali avranno cura di fare osservare le norme di sicurezza e provvederanno alla sanificazione degli ambienti due volte la settimana.