Covid-19. Basilicata, speciale Venerdì di Misericordia nei cimiteri

Venerdì di misericordia ai tempi del Coronavirus. Anche in Basilicata, preghiera nei cimiteri in suffragio delle vittime e per incoraggiare i malati. A Potenza presente anche il governatore lucano Bardi.

In occasione del “Venerdì della misericordia” messo a punto dalla Conferenza episcopale italiana, l’Arcivescovo metropolita di Potenza, monsignor Salvatore Ligorio, si è recato in visita presso il cimitero monumentale di San Rocco. Insieme a lui il governatore lucano, Vito Bardi, il prefetto, Annunziato Vardè, ed il sindaco del capoluogo, Mario Guarente, tutti insieme per una comune preghiera in suffragio delle vittime e di incoraggiamento ai malati di Covid-19.

A passo lento, Ligorio ha aperto la strada verso la cappella cimiteriale del parroco Don Antonio Palo. Commovente e denso di significato il messaggio rivolto a quanti sono in prima linea nell’emergenza.
L’iniziativa rientra nel programma nato durante il Giubileo del 2015 su volontà di Papa Francesco, per permettere di essere oggetto di misericordia da parte del Signore, accolti dal suo amore anche con le singole miserie. E in questo momento di prova, aprendo lo sguardo e il cuore al prossimo, attraverso la preghiera, mezzo di fede e speranza verso un domani di luce. L’invito è di vivere la misericordia nella pratica e non solo a parole.
Medesima iniziativa si è svolta con l’Arcivescovo di Matera-Irsina, monsignor Pino Caiazzo, presso i cimiteri della Città dei Sassi. “L’immagine dei mezzi militari di Bergamo – ha scritto in una lettera ai fedeli – rende in maniera plastica la drammaticità di quello che il Paese vive. Per il rispetto delle misure sanitarie, tanti di questi defunti sono morti isolati, senza alcun conforto, né quello degli affetti più cari, né quello assicurato dai sacramenti. La nostra comunità cristiana, pur impossibilitata alla vicinanza fisica, non fa mancare la sua prossimità di preghiera e di carità”.