Potenza. “Evviva la Villa” a rischio, Provincia si muove

A causa della mancanza di sicurezza del sito è a rischio “Evviva la Villa”, evento previsto nella Villa del Prefetto a Potenza durante i festaggiamenti di maggio in onore del patrono San Gerardo. Responsabile dell’area, la Provincia di Potenza lavora sui fondi destinati alla manutenzione.

Dopo le 4 edizioni degli anni precedenti che hanno fatto riscoprire, ai potentini e non, uno dei luoghi più belli e caratteristici della nostra città, e cioè la Villa del Prefetto (per anni chiusa al pubblico), dobbiamo purtroppo prendere atto che non ci sono più le condizioni per potere organizzare uno degli eventi più importanti realizzati in occasione dei festeggiamenti in onore del nostro Santo Patrono.
Dura la nota diramata dall’Associazione Culturale Portatori del Santo di Potenza, principale soggetto aggregativo che concorre alla programmazione delle attività ludico-ricreative in onore di Gerardo della Porta, protettore del capoluogo lucano.
Nel sito, di competenza della Provincia, rilevata la mancanza di misure minime di sicurezza per il corretto svolgimento del cartellone, promosso in collaborazione con la Camera di Commercio della Basilicata e capace di richiamare centinaia di persone. All’interno si era dato vita ad un progetto di riqualificazione sociale e urbanistica tramite l’installazione di giardini temporanei poi donati all’Ente d’area vasta, frutto di professionisti locali e di altre città italiane, oltre a laboratori per grandi e piccini, momenti conviviali e concerti.

A rischio diverse zone che sono state interdette al pubblico perché pericolanti, in primis la “balconata del Prefetto”. E al termine di una riunione interna, il presidente della Provincia potentina, Rocco Guarino, ha fatto sapere del lavoro già in corso per scongiurare l’annullamento di Evviva la Villa. Bisognerà sbrogliare l’iter burocratico sulle risorse economiche, necessarie per sostenere i costi della manutenzione da effettuare quanto prima.