Regolamento urbanistico: animata seduta al Consiglio comunale di Matera

Sala Pasolini piena, con 23 presenti all’inizio dei lavori sul Regolamento Urbanistico di Matera dopo l’ultima assemblea del Consiglio comunale caduta per la mancanza del numero legale. Assemblea incagliata sulla votazione dell’osservazione “i 23” del documento di pianificazione.

Si riprende dunque da questa scheda. Prima però un minuto di raccoglimento, chiesto dal sindaco De Ruggieri in memoria delle 17 vittime di piazza Fontana a 50 anni dalla strage che insanguinò la Banca dell’Agricoltura di Milano.

Angelo Cotugno inaugura il dibattito chiedendo ai colleghi di ristabilire un “clima collaborativo”. Il riferimento è ai continui “Stop and Go” causati dal continuo venir meno del numero legale negli incontri precedenti.

“Se l’assemblea consiliare ha realmente intenzione di approvare il regolamento urbanistico” dice Cotugno “questo andazzo, causato certamente dalla maggioranza deve però terminare perchè è il consiglio tutto che deve approvare lo strumento urbanistico e, dunque” conclude “quando ci sono problemi di intese, ci si ferma un attimo e si trova la mediazione”.

Non mancano momenti di acceso confronto, in particolare tra Manicone e Tortorelli, sull’interpretazione delle norme che regolano il dibattito e le votazioni.

Prosegue così – abbastanza speditamente questa volta – il lavoro di esame delle varie schede che compongono il regolamento, che secondo l’agenda scandita dal presidente Tortorelli, si ferma alle 13.00 per poi riprendere alle 15.00 e fino alle 18.00 circa.