Matera, il Consiglio comunale torna a riunirsi nella sua “sede naturale”

La seduta di consiglio del lunedì, apre una settimana impegnativa per l’assemblea materana che nei prossimi giorni è chiamata ad approvare il Regolamento urbanistico – le sedute relative sono già convocate per l’11 e il 12 dicembre prossimi – mentre è la convocazione dell’assemblea alle prese con l’ordinaria amministrazione, che saluta il ritorno alla sede naturale di sala “Pasolini” in via Sallustio.

Si comincia con il consigliere M5S Materdomini che interroga l’assessore Montemurro sull’implementazione dei servizi di trasporto pubblico locale su ferro in ambito urbano tra “Matera Serra Rifusa” e “Matera Sud”. “Sull’annosa questione” rassicura l’assessore “Tutto quello che il Comune doveva fare è stato fatto, a partire da un atto deliberativo che risale a marzo con lo stanziamento di 400mila euro di fondi drenati dal Governo alla Regione Basilicata e per i quali siamo in attesa dei tempi dell’ente di via Verrastro”.

De Ruggieri prende la parola per informare i consiglieri di un incontro dei giorni scorsi con alcune associazioni di categoria che chiedono di integrare con le loro proposte il “Regolamento comunale per la disciplina dell’arredo urbano nei Rioni Sassi”. Per questo è necessario dunque aggiornare la discussione.

Tra gli altri argomenti trattati le criticità sorte per gli studenti dei borghi in seguito al pensionamento dell’autista dello scuolabus comunale a partire dal mese di novembre. L’assessore Antonicelli ammette le difficoltà e annuncia l’avvio di una procedura concorsuale. Tra le ipotesi in ballo c’è anche l’eventuale esternazionalizzazione del servizio. Nel frattempo però occorre assicurare ai piccoli studenti dei borghi di Picciano, Venusio e La Martella, il trasporto scolastico, per questo dunque viene votato e approvato un documento che impegna il sindaco a fare tutto il possibile per scongiurare l’interruzione del servizio anche tramite eventuale procedura interinale.

Tra gli altri argomenti la cessione di alcune aree per la realizzazioni di opere di urbanizzazione primarie, l’approvazione del regolamento per la costituzione dei Comitati di Quartiere – che slitta perchè richiederà una riunione dei capigruppo nei prossimi giorni – la proposta di delibera sulla realizzazione in area servizi destinata a teatro tenda e centro fiera al Borgo Venusio di Matera in Variante al P.R.G, su cui la Giunta ha riconosciuto l’interesse pubblico e dato avvio al relativo  iter burocratico e un permesso a costruire nell’area dell’Ex Banca d’Italia.