Filiera illegale dei mitili a Taranto, plauso del Comune dopo i sequestri

“La mitilicoltura è una delle ricchezze del nostro territorio e l’amministrazione Melucci mette e metterà in campo tutte le risorse possibili per difenderne la produzione e la promozione”.

“Esprimiamo profonda soddisfazione per il sequestro di mitili operato da Polizia di Stato e Guardia Costiera”. Lo dichiara il rappresentante della giunta tarantina, con delega a polizia locale e sviluppo economico, Gianni Cataldino: “La filiera illegale che opprime il mercato autorizzato della cozza tarantina e ne devasta l’immagine locale, nazionale e internazionale” aggiunge l’assessore “va debellato attraverso la collaborazione tra forze dell’ordine, enti coinvolti e operatori del settore con le loro rapprentanze”.

“Il Comune di Taranto e l’ASL” ricorda Cataldino “hanno già da tempo inviato alla Regione Puglia richiesta di un’autorizzazione ad una serie di interventi che consentano di garantire la genuinità e la provenienza dei mitili venduti negli esercizi autorizzati. Al contempo i vigili urbani sono a disposizione per interventi congiunti a supporto della Guardia Costiera e dell’ASL in attività di contrasto al mercato nero della cozza tarantina”.