Matera. Mercato del Sabato e problemi di viabilità e parcheggi, delegazione operatori incontra il sindaco

Matera - Mercato del Sabato PAIP2MATERA – I responsabili della locale Confartigianato e di Confapi hanno guidato una delegazione di operatori economici della zona PAIP 2 ad un incontro con il sindaco di Matera per discutere alcune delle problematiche connesse alla viabilità in occasione del “mercato del sabato”.

“Nel corso dell’incontro” è detto in un comunicato di Confapi “richiesto da una quarantina di imprenditori e dalle stesse Associazioni di categoria, gli operatori hanno lamentato il disagio derivante dal mancato completamento della strada di collegamento tra via Gravina e il PAIP 2”

L’Amministrazione Comunale, infatti, ha proceduto all’apertura dell’area mercatale senza prima aver completato la bretella di collegamento, prevista in fase progettuale.
Si tratta, in particolare, della strada che consentirebbe di “aggirare” via Granulari, collegando direttamente il PAIP 1 a via Gravina – Matera Nord e permettendo agli operatori del PAIP 2 di raggiungere le proprie aziende anche durante lo svolgimento del mercato il sabato mattina.
Altro tema discusso ha riguardato i parcheggi per gli utenti del mercato che, allo stato attuale, parcheggiano le auto in maniera disordinata causando disagi alle attività economiche.
L’incontro si è concluso con l’impegno dell’Amministrazione di concludere i lavori di costruzione della strada entro la metà di giugno, creando altresì nuovi spazi di parcheggio lungo la medesima bretella. Superati i problemi legati all’esproprio dei terreni, da oggi dovrebbero riprendere i lavori.
Nel frattempo il sindaco si è impegnato ad aumentare il numero dei vigili urbani e a impiegare anche volontari della protezione civile, al fine di evitare il parcheggio selvaggio.
Confartigianato e Confapi hanno ricordato che, all’inizio contrari alla delocalizzazione del mercato del sabato al PAIP 2, gli operatori hanno poi finito per accettare lo spostamento a condizione che non si ostacolassero le attività imprenditoriali.
La strada di collegamento e una regolamentazione dei parcheggi vanno proprio in questo senso. L’auspicio è che a metà giugno il problema sia risolto.