Potenza, esuberi Cotrab: lavoratori protestano dinanzi il Comune

La protesta dei lavoratori Cotrab all'ingresso del Municipio

La protesta dei lavoratori Cotrab all’ingresso del Municipio

POTENZA – Protesta dinanzi il Palazzo di Città in piazza Matteotti a Potenza da parte dei dipendenti COTRAB, azienda concessionaria dei servizi del trasporto pubblico urbano.

Dopo l’allarme di settembre per via di un paio di mensilità ancora non erogate, l’ultima novità riguarda la lettera inviata nelle scorse ai sindacati nella quale l’azienda ha confermato la necessità di tagliare 50 unità su 154 a causa della decisione del Comune di tornare al vecchio contratto di servizio del 2010 annullando quello approvato appena un anno fa.

Circa 60 di loro hanno richiesto ed ottenuto un incontro con il Sindaco Dario De Luca, il quale ha aperto alla possibilità di un tavolo immediato con la Regione Basilicata. Al termine del faccia a faccia, i tre segretari generali delle sigle sindacali CGIL, CISL e UIL, Angelo Summa, Nino Falotico e Carmine Vaccaro, hanno incontrato i lavoratori ed espresso piena solidarietà.

“Lo stato di crisi è ormai aperto – hanno dichiarato – si auspica la convergenza su un piano di tagli organizzativi. La nostra visione è di mantenere tutti i posti di lavoro – hanno concluso – non solo per garantire la qualità del servizio ma anche per migliorarlo, elemento accolto dal sindaco De Luca.”