Aggiudicati i lavori per il parco integrato di Serra Rifusa

Uno scorcio del parco vandalizzato

MATERA – Sarà l’associazione temporanea di imprese “Telia Costruzioni – Eae Galtieri” di Altamura ad effettuare i lavori di riqualificazione del parco integrato di Serra Rifusa. La notizia dell’aggiudicazione degli interventi per l’adeguamento dell’impianto piscine e la sistemazione delle aree di servizio l’hanno data il sindaco, Salvatore Adduce, e l’assessore ai Lavori Pubblici, Maria Pistone, spiegando che l’Ati, tra le 39 ditte che hanno partecipato al bando, ha applicato un ribasso del 48,17%. L’importo complessivo dei lavori, pertanto, ammonta a poco più di 1 milione e 507 mila euro, rispetto ai 3 milioni e 600 stanziati con fondi regionali. A questi se ne aggiungeranno altri 61 mila circa per l’attuazione dei piani di sicurezza. La struttura, che da fiore all’occhiello della periferia Nord di Matera negli anni si è trasformata in paradiso dei vandali e ossessione dei residenti, si appresta ad essere riqualificata per la terza volta, tra l’altro dopo due appalti annullati dal Tar, senza mai essere stata inaugurata. C’è da sperare, quindi, che si tratti davvero dell’ultima e che questa odissea, iniziata nei primi anni ’90, culmini nell’utilizzo di questi 16 ettari di superficie comunale, comprendenti spazi da adibire ad attività sportive e di intrattenimento. E’ necessario, però, che si intervenga una volta per tutte anche sulla malformazione congenita delle politiche di gestione da cui è affetta ogni classe dirigente comunale materana: quella secondo cui si realizzano i parchi ma non se ne prevede mai la gestione.