Notte europea dei ricercatori: in Salento focus sulla ricerca biomedica

L’ospedale sicuro, le nuove frontiere della diagnosi dei tumori cerebrali, il tumore al pancreas e le nuove strategie terapeutiche e le nanoparticelle per incrementare la radiosensibilità delle cellule tumorali. Si è parlato di questo nei dibattiti che hanno animato la Notte della Ricerca Biomedica organizzata ad Arnesano da Asl Lecce e Unisalento nell’ambito degli eventi legati alla Notte europea dei ricercatori. A concludere la serata, un certame tra studenti di scuole superiori salentine a indirizzo biomedico.

Nel corso dell’evento si è tenuto l’happening di danza ‘Le sorelle’ in cui cinque danzatrici professioniste, con donne e uomini e utenti del Centro per la Cura e la Ricerca sui Disturbi dell’Alimentazione del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL Lecce hanno messo in scena il racconto della loro emancipazione. Inoltre, nell’atrio del Palazzo Marchesale, il Centro di salute mentale di Campi Salentina ha esposto il progetto di agricoltura sociale ‘Coltiva te stesso’.