trmtv

Incendi in Puglia, la Regione chiede lo stato di emergenza

  • Continua a essere una vera e propria calamità che, nelle ultime ore, ha flagellato in particolare il Salento. La Giunta regionale pugliese, in una riunione straordinaria, ha deliberato di richiedere alla presidenza del Consiglio dei ministri la proclamazione dello stato di emergenza per i territori della regione gravemente colpiti dagli incendi che si sono verificati nel mese di luglio, dal Salento alla Murgia sino al Gargano. Tra gli episodi più gravi, gli ultimi nel Leccese, a Torre Mozza, dove le fiamme hanno interessato circa 200 ettari tra bosco e macchia mediterranea. Due i canadair impegnati sul territorio, con circa 70 lanci per fermare i due fronti del rogo che ha visto impegnate le squadre dei vigili del fuoco di Gallipoli, Ugento, associazioni di protezione civile, Arif e forze di polizia.

    La richiesta dello stato di emergenza quindi “è dovuta all’eccezionale situazione meteorologica e climatica che, associata alla permanenza di temperature estreme, all’assenza di precipitazioni e a condizioni di ventosità, ha determinato situazioni favorevoli all’innesco e alla propagazione degli incendi”, spiegano dalla Regione Puglia. I roghi hanno procurato danni “al patrimonio boschivo e ambientale, a quello agricolo, agli insediamenti civili, rurali e attività commerciali – fanno sapere dalla Regione -, mettendo in serio pericolo la vita delle persone”.

    Exit mobile version