L’Anppe propone di intitolare il carcere di Melfi a Lorusso

Intitolare il carcere di Melfi (Potenza) all’agente di custodia lucano Giuseppe Lorusso: è la richiesta inviata dalla Associazione nazionale polizia penitenziaria (Anppe), attraverso il consigliere nazionale Saverio Brienza, ai vertici dell’amministrazione penitenziaria della Basilicata. Lorusso, nato a Palazzo San Gervasio (Potenza) il 3 gennaio 1949, fu vittima a Torino, il 19 gennaio 1979, di un commando del gruppo terroristico Prima Linea. “Tra i nobili scopi dell’associazione vi è anche l’impegno di glorificare i caduti del Corpo degli agenti di custodia e del Corpo di polizia penitenziaria”, ha spiegato Brienza, che ha ricevuto sostegno all’iniziativa anche dal presidente nazionale dell’associazione, Donato Capece “che ha garantito il coinvolgimento del ministro della Giustizia, Carlo Nordio, e del capo dell’amministrazione penitenziaria, Giovanni Russo”.