trmtv

Stop pesca ricci mare per 3 anni, Consiglio Puglia approva legge: “Tutelare risorsa”

  • Stop alle immersioni per i ricci di mare. Per tre anni sarà sospesa la pesca, anche sportiva, di questa prelibatezza marina, tra le piu’ apprezzate dai pugliesi, nello specchio d’acqua della regione. Il provvedimento adottato a maggioranza con legge dal Consiglio regionale pugliese, con 41 voti favorevoli e uno contrario, ha lo scopo di tutelare la fauna di questa preziosa risorsa ittica. Primo firmatario della proposta di legge è il consigliere regionale Paolo Pagliaro.

    Si impone, quindi, un fermo per consentire il recupero degli stock e la ricostituzione della risorsa nel mare territoriale, messa a rischio dal massiccio prelievo effettuato negli ultimi anni. La norma impone il divieto di prelievo, raccolta detenzione, trasporto, sbarco e commercializzazione degli esemplari di riccio di mare e dei relativi prodotti derivati freschi. I ricci di mare, in ogni caso, non spariranno dalle tavole pugliesi. La loro commercializzazione, infatti, non è vietata in modo categorico, ma solo per quegli esemplari che provengono dal mare territoriale pugliese, mentre sarà possibile vendere e di conseguenza consumare ricci di mare provenienti da mari territorialmente non appartenenti alla Regione Puglia.

    Exit mobile version