Regioni, sull’autonomia differenziata il Governo va avanti

“E’ andato molto bene”  afferma il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini, con riferimento alla riunione alla Camera sull’Autonomia con la premier Giorgia Meloni, l’altro vicepremier Antonio Tajani e il Ministro per gli Affari Regionali Roberto Calderoli, che, riguardo alle obiezioni sollevate da alcuni governatori del Sud, ha detto: “Quando le richieste sono legittime verranno accolte, quelle strumentali no”.

“Sono convinto che dopo 21 anni in cui c’è la previsione che lo Stato definisca i livelli essenziali delle prestazioni, questo governo e questa legislatura arriverà alla definizione di tutti i livelli”. ha aggiunto  Calderoli:  “L’incontro con le Regioni è stato fatto proprio per evidenziare le loro esigenze. E qualunque tipo di rischio verrà superato e messo un paracadute per tutti. Nessuno intendere svaporare nessuno”, ha ribadito Calderoli, sottolineando che “quando ci sarà un testo che avrà un testo con il recepito delle loro richieste quando non siano strumentali, credo che questi timori spariranno”.

L’autonomia “è nel programma di governo e intendiamo realizzarla”, ha concluso. All’incontro ha preso parte, videocollegato da Bruxelles, anche il ministro per gli Affari Ue Raffaele Fitto.